Sigaretta elettronica, basta mozziconi in spiaggia, grazie!

Oggi si parla di…

Sigaretta Elettronica

Sigaretta elettronica

Non è mia intenzione convincervi a smettere di fumare o a passare alla Sigaretta Elettronica, ma è mia intenzione convincervi che trovare i mozziconi di sigarette sulla spiaggia fa decisamente schifo.

Ho fumato per tantissimi anni e so che smettere non è per nulla facile infatti non ho smesso ma sono passata alla sigaretta elettronica. Fumare mi è sempre piaciuto e, come tutti quelli che perseverano nel fumare, la minaccia de “il fumo uccide” era l’ultima delle mie preoccupazioni.

Cosa è cambiato? Perché non fumo più sigarette o tabacco? Perché puzzano! Si, potrebbe sembrare un controsenso ma mi ha convinto di più l’idea che fumando si puzza che non l’idea di perdere la salute.

Sono molto pochi i messicani che fumano sigarette, quindi mi sono trovata ad essere l’unica a puzzare e stando con persone prive di odore di tabacco e catrame bruciato ho sentito la puzza che emanavo, orribile!

Mentre 2 dei miei zii ci stavano lentamente abbandonando per gravi problemi di salute legati al fumo, il resto della mia famiglia stava o smettendo completamente di fumare o stava passando alla sigaretta elettronica. Nella mia famiglia fumavano TUTTI e ora non fuma più NESSUNO.

Sigaretta elettronicaLa prima ad approcciarsi alla sigaretta elettronica fu mia mamma, seguita da mio padre che cominciava ad avere problemi respiratori e subito dopo anche mio fratello. E io che potevo fare? Seguire la scia e smettere di puzzare. L’unica controindicazione è che non riesco più a mangiare le caciotte affumicate, che mi piacevano tantissimo, perché sanno di fumo (giuro).

Ma torniamo ai mozziconi sulla spiaggia. Premetto che anche quando fumavo sigarette non lasciavo mozziconi in giro, piuttosto li mettevo in tasca o in borsa (non voglio ricordare la puzza). Quando chiunque trova un mozzicone pensa “ma chi è quell’incivile che l’ha lasciato qui? che schifo!” Io, invece penso “ma chi è quell’incivile, puzzolente e che presto respirerà a stento che l’ha lasciata qui? Che schifo!”. La risposte è che quella persona sei tu! L’incivile, puzzolente e con il respiro corto sei tu che l’hai tirata per terra!

Sigaretta elettronica A questo punto, se non mi avete ancora mandata a quel paese, vi potrei raccontare come ho smesso di essere una puzzolente con il fiato corto.

Da quando ho comprato una sigaretta elettronica “seria”, ci ho messo una settimana a non essere più dipendente dal fumo ma prima ho lottato per un anno tra il desiderio di smettere e il fumare più di prima.

La mia prima sigaretta elettronica era quella a forma appunto di sigaretta, è durata mezza giornata e c’ho rinunciato, di una tristezza immensa. Dopo qualche mese ne ho comprata un’altra, una misera sigaretta elettronica con la lanetta dentro ed è durata ben… mezza giornata e poi ho rinunciato anche a smettere. Dopo qualche mese, tornata in Italia per far visita alla mia famiglia, mia madre con l’inganno, mi ha detto “Se vieni con me ti faccio un bel regalo” “Cos’è? Cosa mi regali?” “Non rompere le balle e vieni con me se no niente regalo!”, mi ha portata in un negozio di sigarette elettroniche “serie”. In questo negozio ho preso un modello con i ricambi per le resistenze e un po’ di liquidi differenti e in una settimana ho perso tutto il desiderio di fumarmi una sigaretta.

Ora ho un modello ancora più “avanzato” che mi permette di creare la resistenza che più mi aggrada e gestirne la potenza, ho anche cominciato a farmi i liquidi da sola.

Non sono una fanatica dei “nuvoloni” e quindi mi tengo su una resistenza che può variare dai 0,9 a 1,1 OMS e sto sui 3,5 V con 6,5 W. In questo modo una resistenza mi dura anche un mese e mezzo.

Un gruppo molto interessante che si trova su FB e dove si possono trovare moltissimi esperti di modelli, liquidi e rigenerazioni è Svapo Italia.

Mi rifornisco sempre di basi per i liquidi e materiale per la rigenerazione sul sito outletsigarettaelettronica.it/.

Sigaretta elettronica

E adesso basta mozziconi in spiaggia e se proprio non volete smettere o passare a delle alternative, beh, mettetevi i vostri mozziconi in tasca!

P.S. Con la sigaretta elettronica ho ritrovato anche il fiato, non mi preoccupo più per i miei polmoni e non me ne preoccupo più da un anno e mezzo.

Share

0 Comments Add yours

  1. Materico ha detto:

    L’ha ribloggato su Mat Eric's Reflectionse ha commentato:
    Io vi spiego le cose, e magari non convinco nemmeno chi già svapa.
    Lei è stata splendida: in poche parole, mi avrebbe convinto.
    Leggetelo, è ottimo.

Rispondi