Isla Mujeres, cosa e dove mangiare.

Translate: English | Español

Di che cibo va in cerca il turista medio quando si trova all’estero?

Il turista medio, all’estero, cerca il cibo della propria nazione. Giuro! Ho sentito italiani lamentarsi perché non trovavano “l’Amaro Lucano” o che la pizza non è una vera pizza.

Ragazzi, se siete a Isla Mujeres/Quintana Roo/Messico, non è che potete dare dell’ignorante al gestore del ristorante che non conosce e non vi serve “l’Amaro Lucano. Gli ignoranti siete voi che lo chiedete e magari lo fate parlando in italiano, aggiungendo una “S” alla fine delle parole, perché “tanto lo spagnolo è facile”.

Una volta mi è capitato di chiedere un San Simone (amaro tipico Piemontese) a Roma e mi sarei sotterrata dalla vergogna.

Di che cibo dovrebbe andare in cerca il turista, di qualsiasi livello, trovandosi a Isla?

Non è difficile da capire, piatti tipici del luogo. Isla Mueres è un’isola di pescatori e quindi dovrebbe sorgere spontaneo il desiderio di mangiare pesce fresco e ben cucinato. Adesso vi faccio vedere un cibo meraviglioso che difficilmente troverete nella vostra terra.

aragosta-5
Aragosta appena pescata da un gruppo di fantastici pescatori.

Ma l’avete vista questa coda d’aragosta? Senza nulla togliere alla pizza però… io punterei a mangiare questa, poi, per la pizza ci si pensa quando si torna in Italia. O no? Per farvi un po’ di invidia vi dico che me la sono mangiata proprio ieri. Volete vedere questo capolavoro della natura per intero? Eccolo:

aragosta-2
Uno spettacolo vero?

Quali sono i piatti che suggerisco?

Tutti i piatti di mare non vi deluderanno ma non potete andare via da Isla senza aver provato almeno una volta il Ceviche.

Scusate la foto orribile ma il mio cellulare ha deciso che non vuole più mettere a fuoco 🔥

Il Ceviche può essere servito sia di pesce che di gamberi, di polipo, di conchiglie o misto. Se le spezie sono ben dosate e la quantità di limone è quella giusta vi posso assicurare che, una volta tornati nella vostra terra, vi mancherà tantissimo. Certo, deve essere preparato bene e quindi bisogna anche sapere dove andare a mangiarlo. I posti dove vado io sono principalmente due e adesso vi dirò quali.

Dove andare a farsi una strepitosa abbuffata di pesce fresco e delizioso?

Uno dei miei locali preferiti è il Bahama Mama . I proprietari sono simpaticissimi, sono marito e moglie, lei messicana e lui cubano e infatti potrete trovare sia piatti tipici messicani che cubani. Oltre al buon cibo, può vantare anche di una strepitosa accoglienza. Per raggiungerlo eccovi la mappa. Sulla mappa troverete solo l’indicazione ma non l’aggiornamento fotografico e quindi dovrete fidarvi sia di me che della mappa.

Isla
Un pranzo con i genitori di mio marito che sono arrivati dall’Italia per venire a trovarci, vi assicuro che non se ne sono pentiti.

E poi c’è El VaraderoInutile dirvi che adoro anche questo locale. Anche qui si possono trovare sia piatti messicani che cubani, il cibo è sempre di ottima qualità. Il panorama offre una splendida vista sulla laguna e lo si può ammirare su comode amache. Per raggiungerlo seguite la mappa.

Ho provato a fare una foto al piatto prima che cominciassero a divorarlo ma, come potete vedere, i commensali sono stati più veloci di uno scatto fotografico.
Isla
E per digerire un po’ di relax sulla laguna.

Ma se volessimo un buon caffè espresso e magari un gelato?

Di questo ne abbiamo già parlato qui. Se volete un vero espresso o un vero gelato italiano,  non si può che andare alla “Gelateria Montebianco“. Se invece state soggiornando al “Hotel Casa Sirena“, dove ne abbiamo parlato qui, potrete gustarvi il vostro espresso dal terrazzino della vostra camera.

E voi come vi comportate quando siete all’estero? Sempre in cerca di una pizza o vi piace provare gusti nuovi?

Un saluto da Isla.

[lwlWidget cod=”582b208a5ea23c590bdf783b”]
Share

0 Comments Add yours

  1. redbavon ha detto:

    Mi stai facendo venire voglia di fiondarmi a Isla! Una gita fuori porta (un pochino “fuori porta”) a “magnà ‘er pesce”, come dicono qui i romani (io sono di Napoli..Oui, je suis emigrante!)
    All’epoca della mia permanenza a Isla, mangiai divinamente del pescado. Ma proprio “pescado” sul momento, in barca.
    Non ci penserei minimamente a chiedere del caffè espresso, un gelato all’italiana e – piuttosto preferirei il mutismo – non chiederei certamente una pizza o volere per forza mangiare pasta asciutta a Isla…E nemmeno in nessuna altra parte del mondo!
    Sul caffè espresso ormai mi sono rassegnato e bevo la bevanda chiamata “caffè” che usano nei vari luoghi. Il resto posso farne tranquillamente a meno.
    Turista dei miei stivali, ma se vuoi mangiare come in Italia o il tuo Paese di origine, magari a distanza diecimila chilometri, ma perché diamine non te ne resti a casa?

Rispondi