Tikal e il kit della mestruata avventuriera.

Translate: Français | English | Español | Deutsch

Ovviamente questo post è rivolto principalmente alle donne ma se anche gli uomini volessero farsi una cultura sui “problemi” delle donne non saranno maltrattati.

Viaggi e mestruazioni.

Affrontare un lungo viaggio avventuroso tra strade sterrate e pochi servizi igenici, per le donne nel periodo delle mestruazioni, non è decisamente il massimo. A volte per via delle mestruazioni si rinuncia addirittura ad un pomeriggio in spiaggia, figuriamoci andare a vedere le rovine Maya nel cuore del Guatemala, dove le strade non sono esattamente “strade” trovare un bagno non è facilissimo.

tikal
Rovine di Tikal
albero
Tical, Ceiba, l’albero sacro dei Maya. Misura quasi 50 metri di altezza ma alcuni arrivano anche a 80 metri.

Sto omettendo tutto il percorso fatto in autobus dal Messico per raggiungere Palenque, dove si trova il parco di Tikal, altrimenti andrei OT ma vi assicuro che non è stato un viaggio comodo.

fiume

tikal-viaggio

La questione è che però ne è valsa la pena affrontarlo, è stata un’esperienza unica e ringrazio di non essermela persa.

Per visitare tutto il parco ci vogliono almeno 12 ore.

mappa-tikal
Piantina del parco Tikal

Perdersi è abbastanza facile, con la fantasia sicuramente ma anche  realmente.

cartello

984138_10203456275160013_5104610237374054121_n
Vista dalla Piramide del Sole

tikal2

E allora come non privarsi di un’esperienza unica e soprattutto non farsela rovinare dal disagio delle mestruazioni?

Con “Il kit per l’avventuriera mestruata”

kit2

 

I fazzoletti e le salviette umidificate non mancano mai nella borsa di una donna e quindi c’è poco da dire. Il gel disinfettante per le mani è abbastanza comune. Quello che non è tanto comune è una coppetta di ricambio e una Hygienna.

La coppetta

Sulla coppetta e tutti i suoi vantaggi ne ho già parlato qui ma oggi voglio parlare dei vantaggi nell’usarla in situazioni più ostiche.

Tanto per cominciare la possibilità di non cambiarla fino a 12 ore, un’autonomia non indifferente e la comodità di non sentirla. Camminare per 12 ore e non avere nessun ingombro è decisamente un sollievo. Non dover passare il tempo a temere spostamenti e macchie varie ti consente di goderti il tuo viaggio senza preoccupazioni.

Io ne tengo sempre una di riserva, trovo che il cambio sia più facilitato in caso i lavandini siano fuori dal bagno.

Le salviette umidificate sono importanti per pulirsi bene le mani ed effettuare il cambio della coppetta in maniera igienica.

Hygienna

Cos’è? E’ un dispositivo portatile che trasforma una qualsiasi bottiglietta d’acqua, o nel mio caso la bottiglia di un erogatore di sapone liquido, in un bidet. E’ compatibile con la maggior parte dei colli delle bottiglie di plastica.

La si può usare sia come bidet che per sciacquare la coppetta.

Passo molto tempo fuori dall’Italia e si sa che all’estero il bidet non si trova facilmente. e così mi sono arrangiata.

Con questo kit si può andare ovunque senza temere le inconvenienti!

E adesso che dire? Grazie coppetta di esistere ma sopratutto devo ringraziare una persona. Grazie Federica di avermi martellato perché la provassi e grazie di esserti smaronata un pomeriggio intero di mie domande, riguardo la coppetta, su whatsapp.

 

Ecco Federica sulla sua moto di “www.guidainpista.it

Se avete domande riguardo il kit della perfetta mestruata o se vi ho lasciato dei dubbi, esprimetevi nei commenti.

Consiglio di leggere anche l’articolo del blog ” Nel mondo del giardinaggio“, parla della coppetta in modo molto dettagliato con utili link per capire quale potrebbe essere la coppetta più adatta a te.

Buona avventura a tutte!

 

Share

0 Comments Add yours

  1. Fantastica!! Bell’articolo.
    Anche io sono sostenitrice ed utilizzatrice di coppetta. L’ho spiegata anche io sul mio blog.

    Bello l’Hygienna, non lo conoscevo.
    Per il cambio fuori (al mare, beata tu che viaggi :)) uso la bottiglietta d’acqua per lavare la coppetta, igienizzante per le mani prima dell’operazione, e poi anche salviettine 🙂

    1. miislaestuisla ha detto:

      Una sostenitrice della coppetta, evvai!!! L’hygienna è utile soprattutto se non si vuole sprecare acqua. Nel senso che già in una bottiglietta ce n’è poca, e molta viene “sprecata”. Con questo dispositivo riesci ad usarla tutta per lo scopo necessario perché si dosa meglio l’uscita dalla bottiglia 😉

      1. Beh direi che è molto utile proprio in quei casi 🙂
        Grazie per avermelo fatto scoprire.

  2. wellentheorie ha detto:

    Anch’io uso la coppetta, da anni e con grande soddisfazione, ma hygienna non l’avevo mai sentita! Grazie per avermela fatta conoscere, sembra interessante. E complimenti per il meraviglioso viaggio 🙂

Rispondi a miislaestuisla Annulla risposta