Cabañas Mundaca, dove vivo.

Translate: Français | English | Español | Deutsch

Per cominciare e doveroso conoscere il fu pirata Mundaca

Chi fu Mundaca?

Mundaca era un trafficante di schiavi particolarmente crudele e uno dei primi colonizzatori dell’isola.

Nel cimitero della zona nord dell’isola (la famosa zona turistica) si può visitare la sua tomba, seppur vuota.

mundaca
Tomba del Pirata Mundaca.

La tomba se l’è fatta costruire lui probabilmente consapevole, vista l’età, che non sarebbe vissuto ancora a lungo.

Ma perché la sua tomba è vuota? E’ vuota perché non è morto a Isla ma bensì a Merida in uno dei suoi viaggi. Visto è considerata la sua particolare crudeltà nei confronti degli abitanti del luogo, quando venne chiesto alla comunità islegña di andare a recuperare la salma tutti si rifiutarono. Ora la sua tomba è vuota ma basta osservarla per capire di che pasta era fatto il Pirata Fermín Antonio Mundaca. Al lato della tomba si può leggere ciò che ha fatto incidere.

Quello che tu sei io sono stato, quello che io sono tu sarai.

Sicuramente fa riflettere e non si può negarne la veridicità però… vabbeh!

L’hacienda Mundaca

L’hacienda Mundaca è un bellissimo parco che fu fatto costruire dal pirata stesso, diciamo che la si potrebbe definire la costruzione fisica di una falla nel suo cuore di pietra. Infatti lo costruì per  “La Trigueña”, la donna che amava ma che non ricambiava il suo amore e che si sposò con un altro.

All’ngresso si possono leggere queste parole:

La entrada de La Trigueña

Ma lei quell’entrata non l’ha mai attraversata.

Questi giardini sono molto particolari e rispecchiano molto l’idea di un cuore spezzato. Non vi descriverò tutto per non spoilerare. Ma la foto che segue potrebbe darvi un’idea.

giardini-mundaca
Giardini costruiti dal Pirata per la sua amata.

E adesso passiamo a

 

Cabañas Mundaca

Cabañas Mundaca confina con questi giardini ed è dove mio marito ed io viviamo. Alla faccia di Fermín Antonio Mundaca qui ci vivono principalmente artisti di ogni genere. Artigiani, pittori, fotografi e musicisti riempiono gli appartamenti al confine con la sua terra. Magari si sta rivoltando nella sua tomba vuota di crudele e triste pirata.

Miguel Povedano, il suo proprietario, ci tiene ad ospitare nei sui appartamenti solo persone di “Buena Onda”. In questo modo si è creato un ambiente decisamente piacevole con un fantastico spazio comune.

Cabañas Mundaca
Cabañas Mundaca
Cabañas Mundaca
Misc a caccia di uccellini

La struttura in legno e paglia, La Palapa, è una tra le più grandi e alte dell’isola e grazie alla sua architettura consente una grande circolazione di aria. Li sotto si sta freschi anche nella giornate più calde.

Palapa
Palapa

E come già detto non manca l’arte.

Isla Mujeres
Graffito di Dhante Loyola
Isla Mujeres
Graffito di Dhante Loyola

Non so cosa ne pensiate voi ma a me piace molto dove vivo.

Un saluto da Isla.

Share

4 Comments Add yours

  1. redbavon ha detto:

    Bellissima, la foto, bellissimo il luogo dove vivi, pieno di storia, vicende tristi ieri, vicende belle oggi. Già il solo fatto di vivere a Isla è motivo di essere felici, vivere in quel luogo particolare, poi…Mi bastrebbe passare un mesetto da quelle parti 😉

    1. miislaestuisla ha detto:

      qui affittano al mese e se non sei troppo pretenzioso con 150 euro te la puoi cavare 😉

Rispondi